Good times for good songs

c9a60438521b8101719d88090b54d4ea-1000x1000x1
Ci sono canzoni che ricorrono nelle nostre vite in precise situazioni emotive. Ci danno il ritmo, ci guidano e talvolta ci danno forza.
C’è chi approfitta dell’ottima cassa di risonanza in cui si trova e sotto la doccia, usando il soffione come microfono, intona gorgheggi di Bohemian Rhapsody dei Queen. Chi, in quelle rare, rarissime volte che inforca la bicicletta per una passeggiata e inizia a fischiettare Don’t Worry, Be Happy diBobby McFerrin. Almeno per i primi 100 metri. Poi la scarsa preparazione fisica e le 15 sigarette giornaliere costringeranno a una sosta coatta. C’è chi passa il Folletto a casa imbracciandolo come una chitarra elettrica da video di Katrina & The Waves in Walking On Sunshine.
A ognuno il suo insomma.
Ma forse non è un azzardo affermare che almeno una volta cruciale nella vita abbiamo ascoltato Please, please, please let me get what i want de The Smiths (ebbene sì, si chiama così e non Good times for a change), nel momento in cui, analizzate tutte le possibilità e metabolizzate le conseguenze, abbiamo deciso di fare un cambiamento importante.
Una delle canzoni più brevi che siano mai state composte (solo 1 minuto e 50), accompagna da ormai 31 anni momenti di svolta nelle vite di moltissimi.
Siamo quello che scegliamo di essere.
E quando il momento è propizio, con tanta consapevolezza in tasca e una buona canzone nelle orecchie, per una volta nella vita, al diavolo tutto… Lasciateci avere quello che vogliamo. Bastano poco meno di due minuti.
Playlist 03.02.2017:
Neffa – Prima di andare via
Negramaro – Solo Per Te
Niccolò Fabi – Milioni di giorni
Placebo – Special K
Planet Funk – Another Sunrise
Queen – Crazy little thing called love
REM – Daysleeper
Radiohead – Black star
Ray Charles – Somewhere over the rainbow
Red Hot Chili Peppers – Give it away
Renato Zero – Mi vendo
Riccardo Cocciante – Bella senz’anima
Rino Gaetano – Mio fratello è figlio unico
Ruggero Leoncavallo – Pagliacci (Vesti La Giubba cantata da Enrico Caruso)
Subsonica – Nuova ossessione
The Beatles – Here comes the sun
The Cure – Boys don’t cry
The Killers – Somebody told me
The Smiths – Please, please, please let me get what i want
Vinizio Capossela – Non è l’amore che va via
Zucchero – Occhi
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...