NICOLA PISANO

Attorno al lago Trasimeno, nel centro vitale della penisola, già dalla tarda Età del Ferro si registra la presenza degli Umbri, che popolano la valle fluviale indisturbati per circa 200 anni. Intorno al VII secolo a.C., sulle sponde occidentali del Tevere compaiono però anche gli Etruschi, che, unendo il loro insediamento a quello umbro, costituiscono il primo nucleo di Perugia. Sotto la guida del re … Continua a leggere NICOLA PISANO

E.A. Giallo Petitot

Nel XVI secolo lo Stato Pontificio estende i suoi confini fino all’Emilia Romagna e, durante il pontificato di Paolo III, una porzione di esso viene resa autonoma: nel 1545 nasce il nuovo Ducato di Parma e Piacenza, dominio di Pier Luigi Farnese, valente capitano d’armi al servizio dell’imperatore Carlo V, ma soprattutto figlio illegittimo del papa. Il dominio dei Farnese dura per oltre 2 secoli, nel corso dei quali … Continua a leggere E.A. Giallo Petitot

BENEDETTO ANTELAMI

Intorno all’ XI secolo le famiglie nobiliari più potenti si spartiscono le cariche ecclesiastiche, il potere laico e quello religioso si fondono senza limiti di ingerenza e l’integrità della curia degenera progressivamente. Concubinato dei preti, avido arricchimento delle gerarchie clericali, lotta per le investiture e simonia sono i mali più gravi, che attanagliano la chiesa cattolica almeno fino al XIII secolo. Dai centri monastici sul territorio nasce forte … Continua a leggere BENEDETTO ANTELAMI

Ravenna

GALLA PLACIDIA

L’azzurro, il verde e l’oro sono i colori che contraddistinguono Ravenna: il mare, la pineta e i mosaici. Tre ingredienti fondamentali per raccontare questa città della bassa pianura padana, che secondo la leggenda racchiude già nel nome il proprio legame con l’acqua, fonte di protezionegrazie alla fitta rete di paludi che la separano dal litorale, al contempo causa determinante del successo come porto militare e scalo mercantile rivolto … Continua a leggere GALLA PLACIDIA

Topo Gigio – Bologna

21 aprile 1945 Bologna viene liberata e vive la fine della Seconda Guerra Mondiale. La libertà  ha davvero il profumo della Primavera e la rinascita vede finalmente uno spiraglio.   In Emilia Romagna il secondo dopoguerra si popola di speranza, di piani per ricostruire le città, di sogni e di progetti coltivati con gioiosa vitalità da tutti. Gli aspri scontri bellici lasciano il posto ad … Continua a leggere Topo Gigio – Bologna

Jean de Boulogne

La lunga mano del potere pontificio, a partire dal XVI secolo, si consolida anche in Emilia Romagna e Bologna diventa la seconda capitale dello Stato della Chiesa. Proprio qui infatti ha luogo una delle sessioni centrali del Concilio di Trento: la risposta cattolica alla Riforma protestante, da cui emergono le disposizioni ufficiali del Cristianesimo controriformato, che apre una nuova stagione religiosa e politica nella diplomazia … Continua a leggere Jean de Boulogne

Angelica Bonfantini

A discapito dell’ingiusta definizione di Medioevo come epoca buia e retriva, Bologna proprio in questo periodo getta le basi per la sua fisionomia moderna. Come primo passo provvede alla costituzione della rete di canali navigabili, che la collegano al mare, e successivamente registra una particolare crescita demografica dovuta all’importanza della sua Università, all’abolizione della servitù della gleba e ai commerci in aumento. Per poter accogliere … Continua a leggere Angelica Bonfantini

Bologna – Giorgio Morandi

Dal 1958 si parla di miracolo economico, intendendo quel fenomeno di crescita delle attività produttive, che aprono la strada ad un’apparentemente opulenta società dove i consumi  non si identificano più con le specifiche esigenze e necessità, ma con i desideri personali. Bologna e l’Emilia Romagna sono al centro di questo sistema commerciale in crescita, per la tradizione industriale e per la centralità della loro posizione. … Continua a leggere Bologna – Giorgio Morandi

Bologna – I viaggiatori

Etrusca, romana, papalina chiave di volta degli Appennini e, quasi, dell’Italia tutta, si distende nel cuore dell’Emilia Romagna fin dal IX secolo a.C.: Bologna. La Dotta per la prestigiosa università attiva incessantemente dal XI secolo, la Rossa per i tosti e genuini mattoni delle sue costruzioni, la Grassa per il gusto pieno, ricco ed avvolgente della sua cucina. Tuttavia più dei suoi appellativi goliardici, i … Continua a leggere Bologna – I viaggiatori

carloscarpa

Venezia – Carlo Scarpa

Venezia nel passaggio tra l’Ottocento e il Novecento si dedica alle trasformazioni artistiche e nel 1895 battezza l’Esposizione biennale artistica nazionale, che segnerà l’evolversi del gusto e dell’arte fino ai nostri giorni. Diversamente all’aprirsi del nuovo secolo, la città è profondamente impegnata nel tentativo di “uscire dall’isola”: l’esclusiva dimensione lagunare fino a questo momento difesa e protezione, ora costituisce un vincolo geografico determinante per la sua … Continua a leggere Venezia – Carlo Scarpa